Scuola di Bassano Romano

Nel settembre 1998 la Associazione internazionale Ernesto de Martino – di concerto con l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici e il Comune di Bassano Romano – ha attivato una Scuola Estiva di Alta Formazione. La Scuola è indirizzata a giovani laureati, per un aggiornamento ad alto livello nel campo delle discipline antropologiche e storico-religiose.

Ispirata nel nome e nelle finalità dall’Istituto di Studi Filosofici di Napoli, realizzata a Bassano Romano dalla Associazione Internazionale Ernesto de Martino, che ha sede in Roma sotto la presidenza di Clara Gallini, la Scuola Estiva di Bassano ha come scopo l’analisi del pensiero di de Martino e la discussione di tematiche di forte attualità da lui a suo tempo già proposte, quali la nascita e funzione delle religioni e l’esercizio dell’umano sapere nell’opera dell’umana conoscenza. Sorta nel 1998, la Scuola ha un decennio di attività e si avvale dell’apporto di studiosi, in massima parte docenti universitari (Università di Bari, Berlino, Bologna, Firenze, Helsinki, Messina, Milano, Modena, Montpellier, Napoli, Parigi, Perugia, Roma, Siena, Tolosa, Torino, Udine, Viterbo), italiani e stranieri, di altissima specializzazione, conoscitori dell’ opera di de Martino e in gran parte membri della Associazione a lui ispirata. Dalla sua attività sono scaturiti anche tre libri, tutti usciti presso editori di chiara fama.
De Martino fu un intellettuale di enorme spessore, radicalmente innovativo nel campo della riflessione etnologica e antropologica, esercitata alla luce di un pensiero filosofico inquieto, mai appagato. La sua ricerca su tutto campo lo portò anche a interrogare diversi partiti politici, prima di approdare nel PCI, definitivamente, nel dopoguerra.
La Scuola Estiva di Bassano ha pure come scopo la diffusione di queste tematiche in aree relativamente estranee alla vita dei grandi centri urbani, ma non per questo estranee a bisogni culturali sempre più emergenti. Per questo, la collaborazione del Comune è sempre stata di grande utilità e altrettanto lo è stata quella del Liceo Mariano Buratti e della Biblioteca Comunale di Bassano, che ha ospitato buon numero dei lavori – con la eccezione di un anno, in cui le discussioni si tennero nei locali del Palazzo Giustiniani – Odescalchi (con il contributo della Soprintendenza per i beni architettonici e per il paesaggio del Lazio) e di altri due, in cui l’ospitalità venne offerta dalla Associazione Marcello Creti, che ha sede in Sutri. Questi fatti hanno permesso di ampliare il pubblico presente ai dibattiti trasformando le discussioni in eventi di più larga risonanza.
Particolare non trascurabile è nel complesso anche la grande ospitalità offerta dal territorio, che permette a molti relatori di farsi la prima immagine di un territorio,come quello della Tuscia Meridionale, tanto ricco di storia e di bellezze naturalistiche e artistiche, eppure non abbastanza noto ai più.

Informazioni

X SCUOLA ESTIVA DI BASSANO ROMANO

IX SCUOLA ESTIVA DI BASSANO ROMANO

VIII SCUOLA ESTIVA DI BASSANO ROMANO

 VII SCUOLA ESTIVA DI BASSANO ROMANO

 VI SCUOLA ESTIVA DI BASSANO ROMANO

V SCUOLA ESTIVA DI BASSANO ROMANO

IV SCUOLA ESTIVA DI BASSANO ROMANO

III SCUOLA ESTIVA DI BASSANO ROMANO

II SCUOLA ESTIVA DI BASSANO ROMANO

I SCUOLA ESTIVA DI BASSANO ROMANO